La pesca in Valle d'Aosta RAI 3

Una serie di quattro documentari realizzazti per la Rai Valle d’Aosta, all’interno di scenari unici e spettacolari.
Dal Parco del Mont Avic, fino alle paludi alpine di Torgnon.
Sempre accompagnati da personaggi molto interessanti e particolari.
All’interno di questi documentari si vanno a racconatre diverse realtà di pesca; a partire dalla pesca intesa come coltivazione, come tutela ed incremento, parlando del Centro Ittico di Morgex e del Consorzio Pesca.
La pesca come professione, come impegno e appagamento del campione del mondo di pesca a mosca; Valerio Santi Amantini.
La pesca come attività che si svolge nel tempo libero, oltre che prima passione e dedizione nella vita di un pescatore, come per i protagonsti del Pesca Club Valle d’Aosta.
Infine, esplorazione e scoperta sono le parole chiave per descrivere i pescatori presenti nel quarto ed ultimo episodio.
La pesca però è molto di più; la pesca prima di tutto è amore per la Natura, i pescatori amano il loro fiume, il loro lago, sanno “leggere” i corsi d’acqua, conoscono la fauna ittica che li popola e comprendono ogni segreto dell’ambiente.
La pesca è anche una meravigliosa filosofia di vita, un diverso modo per approcciarsi al territorio che ci circonda.
Ed è proprio l’ambiente, il paesaggio, l’altro grande protagonista di questi documentari; la grande bellezza delle vallate, dei laghi alpini e corsi d’acqua, la sontuosità delle montane e delle paludi alpine, si manifesta attraverso innumerevoli immagini che ben ci fanno comprendere come la Valle d’Aosta ospiti un patrimonio naturale di rara bellezza, degno di esser conosciuto e apprezzato da tutti.

  • SHARE: